top of page
Search

In bed with DVT? Get up and walk!


Can we tell the patient with deep vein thrombosis to

walk or will the compression of the muscles squeeze the thrombus which will inexorably end up in the lungs causing its death?

Or is the opposite true, namely that staying still in bed will increase venous stasis leading to a progression of venous thrombosis and muscle atrophy?

From the literature review it seems that forced bed rest (4-5 days) does not reduce the risk of pulmonary embolism and has a negative impact on the patient's quality of life.

Compression therapy and rapid-acting anticoagulant therapy appear to be sufficient and protective against the risk of pulmonary embolism.

Perhaps early mobilization could help reduce edema, the acute pain of DVT and possibly the risk of post thrombotic syndrome.

It is still controversial to consider early mobilization as part of treatment for patients with acute DVT.

But the literature review shows that while mobilization may present minimal risks, immobilization is more dangerous.




A letto con TVP? Alzati e cammina!


Possiamo far camminare il paziente con trombosi venosa profonda o la compressione dei muscoli spremerà il trombo che finirà inesorabilmente nei polmoni causandone la morte?

Oppure è vero il contrario, ossia che restare fermi a letto aumenterà la stasi venosa portando ad una progressione della trombosi venosa e atrofia muscolare?

Dalla revisione della letteratura sembra che il riposo a letto forzato (4-5 giorni) non riduca il rischio di embolia polmonare e che presenti un impatto negativo sulla qualità di vita del paziente.

La terapia compressiva ed una terapia anticoagulante a rapida azione sembrano essere sufficienti e protettivi sul rischio di embolia polmonare.

Forse la mobilizzazione precoce potrebbe aiutare a ridurre l’edema, il dolore acuto della TVP e probabilmente il rischio di sindrome post trombotica.

È ancora controverso considerare la mobilizzazione precoce come parte del trattamento per i pazienti con TVP acuta

Ma dalla revisione della letteratura emerge che anche se la mobilitazione può presentare dei minimi rischi, l'immobilizzazione è più pericolosa.




21 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page